Pianificazione fiscale

Pianificazione fiscale nazionale ed internazionale per un corretto bilanciamento del carico fiscale

Nello specifico la pianificazione fiscale è un servizio fondamentale soprattutto in fase di start-up d’impresa, al fine di prevedere gli scenari fiscali in cui l’azienda andrà ad operare sia in ambito nazionale che internazionale.

International tax planning

Lo Studio Ettore Colella assiste numerose società nella pianificazione fiscale nazionale ed internazionale, avvalendosi anche della collaborazione di professionisti esterni.
Pianificazione fiscale significa assicurare un ottimale bilanciamento fra le esigenze dell’impresa e gli obblighi di natura fiscale. Costituisce dunque un modo lecito e tutelato dagli ordinamenti giuridici di ottimizzare il risparmio fiscale.

Il nostro studio è in grado di contribuire alla formulazione delle strategie fiscali più adatte alle tue esigenze, senza incorrere in fattispecie di evasione o elusione fiscale.

  • Analisi della situazione fiscale e proposte di ottimizzazione;
  • Informazioni sui sistemi – Paese (normativa, fiscalità, agevolazioni, ecc.);
  • Creazione e riorganizzazione di strutture societarie: consulenza contabile e tributaria per avvio, trasformazione, liquidazione d’impresa, processi d’internazionalizzazione, ecc.
  • Assistenza e consulenza nella scelta delle varie forme di finanziamento e il loro impatto fiscale;
  • Utilizzo di holding, trading service e licensing companies;
  • Pianificazione e ottimizzazione internazionale di imposte dirette e indirette;
  • Consulenza in materia di transfer pricing;
  • Pianificazione e gestione degli aspetti economici, finanziari e tributari dei beni patrimoniali personali;
  • Pianificazione fiscale delle persone fisiche residenti e non residenti nel territorio italiano, dei passaggi generazionali e delle gestioni patrimoniali;

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Contattaci per approfondire con noi la tua esigenza.

Leggi su EttoreColella.it → Pianificazione fiscale: le raccomandazioni dell’Unione europea

La pianificazione fiscale aggressiva

I paesi di tutto il mondo hanno sempre considerato la pianificazione fiscale come una pratica legittima. Con il passare del tempo, tuttavia, le strutture di pianificazione fiscale sono diventate sempre più sofisticate. Esse si sviluppano tra più giurisdizioni e trasferiscono effettivamente gli utili imponibili in Stati con regimi fiscali favorevoli. Una caratteristica fondamentale delle pratiche in questione è che esse riducono l’ammontare dell’imposta dovuta mediante operazioni legali in senso stretto che sono tuttavia in contrasto con lo scopo della norma.

La pianificazione fiscale aggressiva consiste nello sfruttare a proprio vantaggio gli aspetti tecnici di un sistema fiscale o le disparità esistenti fra due o più sistemi fiscali al fine di ridurre l’ammontare dell’imposta dovuta. La pianificazione fiscale aggressiva può assumere svariate forme. Fra le conseguenze di questa pratica si possono citare le doppie detrazioni (ad esempio la stessa perdita è detratta sia nello Stato della fonte che nello Stato di residenza) e la doppia non imposizione (ad esempio i redditi che non sono tassati nello Stato della fonte sono esenti nello Stato di residenza).

Scarica la RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE sulla pianificazione fiscale aggressiva